Realize
  • 26 Novembre 2022
  • Ultimo aggiornamento 23 Novembre 2022 11:51
  • Milano

Che consumatori siamo diventati (secondo Google)

Ogni anno il report “Think with Google” mostra le ricerche più importanti sul motore di ricerca a livello globale. Nel 2021 hanno dominato voglia di vicinanza, attenzione alla sostenibilità, alla cura del sé, alla casa e una vita semplificata dalla digitalizzazione

Che consumatori siamo diventati (secondo Google)

Passiamo quasi ogni giorno della nostra vita a fare ricerche su Google. Ogni dubbio o necessità che abbiamo, Google è in grado di risolverla. E dunque non c’è niente di più illuminante, ogni anno che finisce o che inizia, che studiare l’analisi delle ricerche più in voga che il motore di ricerca pubblica nel suo report “Think with Google. – Year in search”. Quello relativo al 2021, ci dice molte cose, soprattutto su che tipo di consumatori siamo diventati e a cosa aspiriamo, quali sono le priorità e le abitudini destinate a restare.

Nel 2021, senza alcun dubbio, a livello globale le vite sono state rimodellate sugli effetti della pandemia. Ma con quali risultati?
Google ne suggerisce diversi. Qui su Realize vi presentiamo i principali.

LA VOGLIA DI RIAVVICINARCI

Nel 2021 abbiamo avuto voglia di riavvicinarci, di tornare a incontrarci di persona. Abbiamo avuto bisogno di contatto fisico in presenza pur mantenendo molte delle abitudini virtuali a cui ci eravamo aggrappati come delle vere e proprie ancore di salvezza nel 2020.

In questo, i brand del mondo retail hanno giocato un ruolo centrale attivando politiche di prossimità in molti casi efficaci.
Due esempi su tutti: su Google sono aumentate del 100% le ricerche globali sui “ristoranti eleganti vicino a me” e del 50% quelle contenenti “abiti da sposa vicino a me”. Il segnale è evidente: un ritorno alla vita e “al tempo libero” oltre che ai progetti familiari, ma con al centro sempre il concetto di “prossimità”.
Un concetto che resta, come è ovvio che sia, anche in veste digitale. Google ci dice infatti che sono cresciute anche del 70% le ricerche globali su “giochi con amici” comprese quelle di “giochi online con amici”.

ESSERE SOSTENIBILI

Nel 2021 abbiamo riscoperto o approfondito il nostro essere sostenibili.
Oltre l’80% delle persone a livello globale afferma che ora la sostenibilità è una priorità più importante di quanto non lo fosse prima della pandemia. I consumatori su Google hanno aumentato del 100% le ricerche contenenti le parole “ricarica di veicoli elettrici” e del 30% quelle contenenti la parola “sostenibilità” come per esempio “sostenibilità ambientale”.

Ma non solo. C’è stata un’esplosione anche di “sostenibilità sociale“. Google registra infatti +100% di ricerche sulle opportunità di volontariato e +100% di ricerche contenenti “centri di donazione vicino a me” comprese quelle per “centri di donazione di cibo vicino a me”.

RICERCA DI BENESSERE

Nel 2021 abbiamo fatto dei piccoli ma importanti cambiamenti per migliorare la nostra esistenza, affidandoci spesso ai brand come compagni di viaggio di questo processo. Al centro la cura del sé, del proprio corpo, del proprio benessere (+40% di ricerche sul “momento migliore per assumere delle vitamine”). Ma anche delle proprie risorse finanziarie: sono aumentate del 60%, per esempio, le ricerche su “come investire”.

LA CASA AL CENTRO

Nel 2021 abbiamo riscoperto la casa, la sua importanza, il suo nuovo ruolo di spazio dove lavorare, studiare, trascorrere molto tempo: sono aumentate del 100% le ricerche su “idee per sistemare il giardino” e del 400% quelle su “idee per un bagno piccolo poco costose”. Abbiamo acquistato, ristrutturato, modificato gli spazi in funzione della nostra nuova vita. Molto spesso con un’attenzione molto alta al budget di spesa.

LE NUOVE ABITUDINI

Nel 2021 abbiamo acquisito nuove abitudini che si sono ormai consolidate come per esempio “scaricare app per lo shopping” (+80%) oppure “ordinare cibo a domicilio” (+70%).
Una particolarità: è tornata la voglia di viaggiare. Sono aumentate infatti del 100% rispetto al 2020 le ricerche globali su “mete vicino a me” come “mete per il weekend vicino a me” e del 300% quelle su “viaggi internazionali”. Un segnale che fa ben sperare per il futuro.

administrator
Giornalista, digital addicted, lavora sui contenuti per dare qualità ai prodotti editoriali che segue. Perché oggi più che mai la qualità di ciò che si racconta fa la differenza

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.