realize agos logo 2020 color
  • 14 Luglio 2024
  • Ultimo aggiornamento 10 Luglio 2024 16:33
  • Milano

Consumatori e negozi: il ritorno al punto vendita fisico

I punti vendita tornano al centro degli investimenti dei retailer che stanno sempre di più abbracciando innovazione e digitalizzazione non a favore esclusivo dell’online. I dati dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail del Politecnico di Milano

Consumatori e negozi: il ritorno al punto vendita fisico

L’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail del Politecnico di Milano ha analizzato anche quest’anno le tendenze che si stanno manifestando e, in buona parte, consolidando nel mondo retail alla luce degli importanti cambiamenti che il mercato sta vivendo da dieci anni a questa parte.

Eventi come la crisi economica, la pandemia, i disordini geo-politici, l’inflazione e la crescente digitalizzazione, hanno messo a dura prova il commercio, portando il mondo del retail a mutare il proprio assetto strutturale che ha visto registrare un -52.000 esercizi commerciali negli ultimi dieci anni e allo stesso tempo ha visto crescere i dati sull’eCommerce di prodotto: da poco più di 5,5 miliardi nel 2014 a 35 miliardi nel 2023.

L’eCommerce ha assunto dunque il ruolo di protagonista. La possibilità di avere tutto subito e l’implementazione delle nuove tecnologie hanno cambiato l’equilibrio tra online e offline. Basti pensare che il tasso di penetrazione, quindi il rapporto tra consumi online e consumi totali è passato dal 2% all’11% in dieci anni.

Tuttavia nel 2023 qualcosa è cambiato. Il divario tra gli andamenti del mondo online e offline si è ridotto: l’eCommerce cresce ma a ritmi più contenuti e vicini a quelli del commercio fisico grazie al ritorno dei consumatori italiani nel punto vendita.

IN COSA INVESTE IL RETAIL

Perché sta accadendo tutto questo? Lasciato alle spalle il periodo post pandemico, il punto vendita torna ad avere un ruolo da protagonista non solo come luogo dove comprare un prodotto. 
Il vero salto in avanti ha a che fare con l’innovazione.

Il ruolo del negozio fisico sta cambiando: da contenitore di prodotti a spazio da vivere.

Non è un caso infatti che siano cresciuti gli investimenti in innovazione digitale. Il rapporto tra questa spesa e il fatturato valeva pochi decimi di punto percentuale nel 2014 mentre ha raggiunto il 3,1% nel 2023.
Oggi l’obiettivo dei retailer italiani è rendere l’esperienza del cliente sempre più coinvolgente, semplice e autonoma, guidandolo dall’inizio alla fine del percorso d’acquisto in store e andando a snellire le procedure di pagamento all’uscita.

Il 2023 ha portato una grande ventata di innovazione come l’installazione dei primi punti vendita completamente automatizzati e la crescita degli investimenti in digitale sul fatturato del settore che hanno riguardato soprattutto l’implementazione di segnaletica digitale (44%), di chioschi digitali (35%), il self scanning (24%), il self check-out (21%), i pagamenti innovativi (18%).

contributor

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *