Realize
  • 28 Novembre 2022
  • Ultimo aggiornamento 23 Novembre 2022 11:51
  • Milano

Il consumatore italiano: somewhere o anywhere

La classe media sta scomparendo. Per questo oggi la nostra società è sempre più divisa tra chi si preoccupa solo del presente e chi invece, cittadino del mondo, vive pensando soprattutto al domani

Il consumatore italiano: somewhere o anywhere

Sarebbe vano e frustrante chiedersi oggi chi sia il “consumatore medio italiano”. E il motivo è presto detto: è una figura che non esiste più.
È ormai da qualche anno, infatti, che in modo progressivo nel mondo occidentale abbiamo iniziato un nuovo percorso che ha portato la società a dividersi tra coloro che definisco “somewhere” e gli “anywhere”, i meno e i più fortunati economicamente, i cittadini di un luogo circoscritto e i cittadini del mondo, chi pensa all’oggi e chi al domani. Una polarizzazione che ha raso al suolo la vecchia classe media con le dovute e inevitabili conseguenze anche sui consumi.

I SOMEWHERE

Con il termine “somewhere” intendo riferirmi a quell’insieme di persone con un reddito basso o medio-basso, radicate in un luogo ben definito, con ideologie populiste in quanto spesso frustrate da una società che non è stata in grado di accoglierle per quello che erano in grado di offrire, stante il loro livello di istruzione, culturale e di inserimento sociale.

Il sistema socio-economico si deve occupare di loro hic et nunc, perché la loro preoccupazione è sull’oggi. Ne hanno preso consapevolezza e richiedono risposte veloci ed efficaci. Al domani non pensano, non hanno abbastanza risorse per poterlo fare. Vedono via via peggiorare la loro situazione socio-economica, tendono a risparmiare il più possibile arrivando a ridurre o peggiorare qualitativamente anche bisogni primari come l’alimentazione, vivono di un precariato costante. Acquistano e consumano solo beni che rispondono a un bisogno fisico concreto. Se possono, si indebitano in questa esclusiva direzione.

Oggi sono una vera e propria fenomenologia del mondo occidentale. Li ritroviamo nei Gilet Gialli in Francia, nei sostenitori della Brexit nel Regno Unito, negli elettori di Trump in America e nei sostenitori dell’attuale governo in Italia.

GLI ANYWHERE

Sul fronte opposto ci sono gli “anywhere”. Di reddito medio-alto o alto, con un livello di istruzione mediamente superiore rispetto ai “somewhere”, non hanno problemi contingenti sul presente grazie alla loro buona condizione economica. Per loro, che si sentono cittadini del mondo, la preoccupazione è il futuro, chi se ne occupa e in quale direzione. È una categoria sociale che, consapevole delle mancanze e della lentezza del settore pubblico e dello Stato, si rivolge al sistema economico privato perché provveda al proprio futuro attraverso azioni di responsabilità sociale e non solo. Quando decidono cosa e come acquistare, danno molta importanza alle componenti sovrastrutturali, culturali o di appartenenza a certe correnti a cui un determinato bene appartiene. Nella loro progettazione di vita il “domani” ha più importanza dell’oggi.

Quale delle due parti della società muova in modo più prospettico la ricchezza di un paese è indubbio: sono gli “anywhere”, che, in prospettiva, scelgono anche politicamente figure che abbiano come obiettivo un orizzonte di lungo termine.
Oggi invece vi è il rischio di una stasi della progettualità: anni di errate politiche di gestione sociale hanno fatto proliferare le esigenze contingenti tipiche della popolazione dei “somewhere”, per rispondere alle quali i governi tendono oggi a concentrarsi solo (e troppo) sul presente.

contributor
Presidente dell’Advisory board di Eumetra MR, opera nel campo della ricerca di mercato da oltre quarant’anni. Cofondatore di Eurisko – il maggiore istituto di ricerca italiano per decenni – ha sviluppato la principale ricerca sociale italiana (Sinottica), punto di riferimento nazionale per l’analisi dell’evoluzione sociale e per la definizione delle strategie media. Studia da diversi anni il cambiamento sociale e, in particolare, quello del consumatore.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.