realize agos logo 2020 color
  • 14 Luglio 2024
  • Ultimo aggiornamento 10 Luglio 2024 16:33
  • Milano

Italiani e vacanze estive: la spesa del 2024

Secondo i dati Confcommercio entro settembre saranno in movimento circa 29 milioni di italiani per un budget di spesa di 1.190 euro a testa

Italiani e vacanze estive: la spesa del 2024

Il focus sulle vacanze estive di Confcommercio la dice lunga sullo stato di salute del turismo italiano… in Italia. Secondo i dati elaborati dall’ufficio studi sono circa 29 milioni gli italiani intenzionati a fare uno i più viaggi (quindi più di un giorno di ferie) nei mesi estivi fino a settembre, con un budget complessivo pro capite a disposizione di 1.190 euro (+10% rispetto al 2023).
Questo dato si somma positivamente a quanto riportato dall’indice di fiducia dei viaggiatori dell’Osservatorio Turismo elaborato sempre da Confcommercio: nel 2024 il dato raggiunge quota 72 su una scala da 0 a 100, ovvero 2 punti in più rispetto al 2023 e 1 in più rispetto a giugno del 2019 (anno pre Covid), ormai diventato un riferimento per tutti i settori economici.

TANTA ITALIA... E ALL'ESTERO GRECIA, SPAGNA E FRANCIA

Dei 29 milioni di vacanzieri mappati da Confcommercio, circa 18 milioni farà più di una vacanza entro il mese di settembre e di questi il 34% sceglierà mete tanto nazionali quanto oltre confine.
Il 58% resterà però sempre fedele all’Italia, scegliendo esclusivamente destinazioni della Penisola, mentre il restante 8% farà vacanze solo all’estero.
Il 24% del totale dei vacanzieri sceglierà il mare, soprattutto per le vacanze più lunghe. Ravvivato interesse quest’anno per la montagna, che raccoglie il 13% delle preferenze superando, seppure di poco, tanto le città quanto i luoghi d’arte, entrambi con l’11% delle scelte. Su questi ultimi però gli italiani programmano maggiormente 1 o 2 notti a destinazione, così come per i piccoli borghi, che seguono con il 10% delle preferenze.

In Italia i luoghi più interessanti restano il Trentino Alto Adige, costantemente nella top list dopo la Toscana, e dopo Sardegna e Puglia per le vacanze più lunghe. Seguono poi Sicilia ed Emilia Romagna, alle quali si aggiunge la Liguria, quest’ultima soprattutto per i viaggi brevi e le vacanze con massimo 5 pernottamenti.

Per chi ama l’estero, continua a prevalere il panorama delle destinazioni europee con al centro Grecia e Spagna seguite dalla Francia.

DOVE SI ALLOGGIA E QUANTO SI SPENDE

Oltre 4 italiani su 10 scelgono classiche strutture ricettive come alberghi, villaggi vacanza, campeggi e resort per le loro destinazioni. Molti (il 14-17%) si rivolgono agli amici e alle loro seconde case (soprattutto per periodi di vacanza medio lunghi),  mentre il 22% di chi fa vacanze brevi predilige b&b o affitti brevi.

In ogni caso, tutti i prezzi, da Nord a Sud Italia e a prescindere dal tipo di struttura ricettiva, sono aumentati. Dal monitoraggio realizzato dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, emerge che una famiglia di 4 persone, composta da 2 adulti e due minori, spenderà per una vacanza di una settimana in una località balneare circa 6.380 euro, il 10% in più dello scorso anno.

Rialzi anche per chi fa vacanze in montagna: a parità di situazione la spesa sarà di circa 4.700 euro, il 4% in più rispetto al 2023.

Sempre secondo i dati di Federconsumatori a crescere sono soprattutto i prezzi delle escursioni (+7% al mare e +11% in montagna), degli hotel (+14% al mare e +4% in montagna) e dei ristoranti (+6%).

Il costo per autostrada e pedaggi, resta stabile sulle tratte brevi mentre cresce del 20% circa su quelle superiori ai 200 km.

administrator
Giornalista, digital addicted, lavora sui contenuti per dare qualità ai prodotti editoriali che segue. Perché oggi più che mai la qualità di ciò che si racconta fa la differenza

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *